Utopia - Dreaming The Impossibile
Pubblicato il 28/12/17
Categoria Prodotti e Servizi
Questa pagina non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2243 volte

"Utopia - Dreaming The Impossibile" di Carlo Bevilacqua, CROWDBOOKS Publishing.

Nel 1516, il filosofo Thomas More conia il termine “utopia” per descrivere una società idealizzata dai principi comunitari, che vive di agricoltura, produce per il consumo e dove proprietà privata e denaro sono aboliti. “Utopia” come “luogo felice ma irraggiungibile”. A partire dall’opera di Platone, “La Repubblica”, risalente al IV secolo a. C., a cui probabilmente Thomas More si è ispirato per costruire la sua ipotesi di città ideale, la speculazione filosofica e la narrativa, descrivono il concetto di “utopia” come una serie di principi atti a garantire una vita migliore in una società migliore.

Ma cos’è l’Utopia oggi? Esistono nel mondo realtà che hanno saputo tradurre in esperienza le astrazioni intellettuali, e che, basandosi sulle qualità dell’uomo, hanno davvero dato vita a possibili alternative di esistenza? Un rinnovato desiderio di “altrove” comporta necessariamente una ridefinizione della natura e del ruolo dell’utopia. L’utopia può anche essere interpretata come direzione, spunto per le nostre azioni quotidiane, con l’implicita idea di futuro, un punto che orienta il nostro viaggio. Senza utopie viaggeremmo senza direzione, tirando a indovinare e sperando di muoverci in avanti. Già a partire da alcuni secoli fa, ma soprattutto tra il 1960 e gli anni 1980, in differenti parti del mondo, uomini e donne talvolta anche provenienti da differenti paesi, hanno deciso di vivere insieme per costruire e sviluppare quel percorso di progresso, sperimentando forme sociali alternative, per raggiungere una destinazione apparentemente inaccessibile. Oggi queste comunità si trovano ad affrontare sfide inedite con differenti e urgenti istanze.

Con la prefazione di Arianna Rinaldo, in collaborazione con l’Agenzia Fotografica Parallelozero, nel tentativo di definire visivamente qual è il significato dell’utopia oggi il libro [u·to·pi:·a] del fotografo Carlo Bevilacqua, racconta come queste comunità sono cambiate, evolute e sopravvissute alla pressione della cultura dominante. “Utopia è il posto in cui risiede il nostro cuore. Non è un non-luogo o un altrove, è qui e ora. Se lo cerchiamo. È il posto giusto, che possiamo creare per noi stessi, il sogno impossibile che diventa realtà. Se lo vogliamo”.
 (Arianna Rinaldo)

È possibile acquistare il libro su www.crowdbooks.com/e-store

Commenti
Non sono ancora stati inviati commenti
GRIN
Il GRIN è nato nell’ottobre del 2002: una trentina di giornalisti e un numero ancor p…
Osservatorio Gualino
L'idea di fondo dell'Osservatorio Gualino è quella di costituire una sorta di punto a…
prospekt fotografi
prospekt è un’agenzia fotogiornalistica di Milano fondata nel 2004 e diretta dal foto…
Gruppo Fotografico LE GRU
Il Gruppo Fotografico LE GRU di Valverde (CT) è una Associazione apartitica e priva d…
connecting cultures
Fondata nel 2001 da Anna Detheridge - critica e teorica delle arti visive – Connectin…
Image Consult srl
Image Consult, nasce per rispondere ad esigenze professionali nuove, ma affonda la su…