Corso di Fotografia Analogica e Camera Oscura 80 ore
Pubblicato il 04/07/18
Categoria Corsi e workshop
Questa pagina non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 1878 volte

Un viaggio fantastico per tornare a fotografare in bianco e nero a pellicola e a sviluppare i rullini da soli

Se siete arrivati qui, forse, è perché state cercando di dare un taglio più artigianale alle vostre fotografie. Forse siete stanchi di scattare a raffica con l’iPhone, forse Instagram vi sta annoiando. O forse, più semplicemente, volete tornare a fare una fotografia d’arte che sia più originale, fatta a mano, fatta da voi.

Questo è il luogo giusto: la camera oscura!

Il viaggio inizia scoprendo dove e come è stata fatta la prima fotografia e con che tipo di macchina fotografica.
Prosegue con lo studio della fotocamera a pellicola del nonno, quella abbandonata in un cassetto, e le ridaremo nuova vita per creare nuove immagini sorprendenti e dimenticate.
Un viaggio figurato nella storia e nella tecnica, ma anche reale, in giro per Firenze usando queste vecchie fotocamere cercando ispirazione nella città dell’arte per antonomasia. Scattare al “buio”, senza monitor di controllo, senza sapere cosa verrà fuori dal processo di sviluppo della pellicola. La prima parte del viaggio ci porterà nell’antro della magia: la camera oscura.

La camera oscura

Qui svilupperemo il negativo. Fra tank e bagni di sviluppo alla fine uscirà (dovrebbe, si spera sempre!) il rullino con le foto scattate.
Questa è già una magia, ma non la più grande di tutte, perché dopo il negativo, viene la stampa dei provini a contatto.
La magia più grande, quella che prende l’anima e non ti abbandona più, è vedere l’immagine che viene fuori da sola, piano piano, nella bacinella dello sviluppo.
Dai provini, piccole immagini positive del negativo, si sceglierà la foto più bella da stampare con l’ingranditore e, perché no, incorniciare in casa.
Questa è la vera magia della camera oscura e della fotografia a pellicola. E’ un viaggio emozionante e fantastico, da assaporare lentamente, con pazienza, che da sempre frutti originali, mai ripetibili. State pensando a fare arte? Perché non con la camera oscura?

Requisiti di accesso

Nessun requisito richiesto, in quanto trattasi di un corso rivolto a principianti. Gli studenti devono essere in possesso delle attrezzature minime richieste come descritto nella sezione Guida Studente/Lista materiali per i corsi.

Scopi del corso

Il corso ti insegna ad usare la vecchia macchina a pellicola del nonno, abbandonata nell’armadio. Anche macchine vecchissime saranno le benvenute. Inoltre studierai il funzionamento degli obiettivi, e sarai iniziato alle magie della camera oscura.

Commenti
Non sono ancora stati inviati commenti
connecting cultures
Fondata nel 2001 da Anna Detheridge - critica e teorica delle arti visive – Connectin…
Epson Italia
Una tecnologia fonte d'ispirazione per un futuro migliore Rispetto a 60 anni fa, qua…
RinoCarraroFineArt
"Sin dalla nascita dello studio nel 1973, il problema era come poter presentare al me…
fuorifuoco
L'Associazione FUORI FUOCO fu fondata nel 1994 per volontà di Marco Pazzaglia, Fabio …
premio artelaguna
L’Associazione Culturale MoCA (Modern Contemporary Art) e lo studio Arte Laguna sono …
Polifemo
Associazione culturale indipendente gestita da un collettivo di fotografi (Leonardo B…