Spilimbergo Fotografia 2014
Di: CRAF
Pubblicato il 26/06/14
Categoria Eventi e Rassegne
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 1410 volte

L' edizione 2014 è la 28a  rassegna Spilimbergo Fotografia promossa dal CRAF.

La manifestazione regina del Centro spilimberghese mantiene costante equilibrio tra storia e attualità, dimostrando ancora una volta capacità di interloquire con il passato senza dimenticare i maestri universalmente riconosciuti che ancora calcano la scena della fotografia.

Un viaggio nel tempo che sarà pure un viaggio nella memoria e nella storia degli uomini, allo scopo di diffondere sul territorio cultura e storia della fotografia.

Fa parte della memoria collettiva Robert Doisneau e la sua romantica, verace, indimenticabile Parigi: il soggetto prediletto delle sue opere in bianco e nero sono le donne, gli uomini, i bambini, gli innamorati, gli animali e il loro modo di vivere la città; così pure l’archivio di Charles Henri Favrod, contenitore di autentici capolavori (patrimonio del CRAF) appartenenti al XX secolo, infine racconta la storia anche la preziosa galleria di ritratti di grandi artisti e personaggi firmata Maria Mulas (da Andy Warhol a Joseph Beuys, Henry Moore, Keith Haring, Christo...).

Con Memori di Bruno Cattani, frammenti del passato, di paesaggi rubati dal progresso, espressioni e volti del secolo trascorso sottendono la continua ricerca, dei luoghi della memoria per salvarli dall’oblio.

Una visione più marcatamente contemporanea comprende la mostra della reportagista polacca Monika Bulaj, di grande sensibilità religiosa, quella di Michele Mattiello e Uma Kinoshita le cui immagini documentano rispettivamente il dramma friulano del Vajont e quello nipponico di Fukushima, quindi il racconto dell’antica via del Sale di Burkhardt Kiegeland e Willie Osterman, quest'ultimo docente al Rochester Institute of Tecnology.

Ritorna il presente anche con l'apparente leggerezza delle immense spiagge fotografate da Massimo Vitali. Sono immagini silenziose che contrastano con il clamore dei soggetti, e riflettono il desiderio di ricercare nel rumore un luogo di silenzio dove contemplare lo straniamento tipico della civiltà.

 

La cerimonia di apertura di Spilimbergo Fotografia si terrà il 12 luglio ore 18,30 a Palazzo Tadea (Spilimbergo). Nell’occasione saranno consegnati i tradizionali premi:  Friuli Venezia Giulia Fotografia a Massimo Vitali e Monika Bulaj, il premio Amici del CRAF a Francesca Krivec, quale tributo per il conferimento da parte della famiglia dell' archivio di Francesco Krivec al CRAF.

 

L’international Award of Photography, viene invece assegnato all'atelier Robert Doisneau per l'opera di conservazione e valorizzazione del grande fotografo da parte delle figlie Annette Doisneau e Francine Deroudille( sarà consegnato sabato 26 luglio alle ore 11.00 in Corte Europa presso la sede espositiva della mostra Robert Doisneau, la Fotografia Umanista).

 

Da segnalare anche l'insieme delle attività formative programmate durante la rassegna: i workshop di Roberto Salbitani, il corso per architetti e ingegneri (per 15 crediti formativi convalidati dall’ordine professionale di appartenenza), i corsi LABA – Libera Accademia di Belle Arti di Firenze.

Commenti
Non sono ancora stati inviati commenti
Aproma
Come nasce Aproma srl APROMA srl è una società di importazione e distribuzione ben…
Borgo della Fotografia
Borgo della Fotografia è un progetto culturale che pone attenzione sulla valorizzazio…
Epson Italia
Una tecnologia fonte d'ispirazione per un futuro migliore Rispetto a 60 anni fa, qua…
Spazio81, Fine-Art giclée & More
La fotografia come comunemente viene intesa non esiste più, al suo posto è nata l’imm…
A2 associazione culturale
L’Associazione Culturale “A2” si propone di promuovere, diffondere, valorizzare e svi…
Sony Italia
Grazie a Sony il variopinto mondo della fotografia digitale è finalmente alla portata…